Tradizione
svizzera.
Qualità
e soluzioni
di alta
ingegneria.
IT

Filtro-presse automatiche a camera

La società produttiva di ingegneria ENCE GmbH (ЭНЦЕ ГмбХ) rileva le macchine metallurgiche, che possono essere offerte ai clienti a prezzi competitivi, e sono le macchine di alta qualità rispondendo agli standard internazionali.

Offerta

Filtro-presse offerte dalla società ENCE GmbH (ЭНЦЕ ГмбХ) si utilizzano per filtraggio degli scarichi industriali avvenuti durante la produzione galvanica, mordente e altri fasi finali di disidratazione dei sedimenti dopo il condensamento e trattamento con reagente.

Descrizione

La società di ingegneria ENCE GmbH (ЭНЦЕ ГмбХ) offre il filtro presse a camera automatica complessa di tipo KMR per effettuare filtraggio della sospensione contenuta da 10 a 1500 kg/m3 di particelle sospese e sedimenti con alta resistenza idraulica.

Filtro pressa KMR con nuove concezioni di costruzione:

  • idraulico con morsetti a piastra;
  • sistema automatico di gestione e controllo;
  • meccanismo tenditore della tela filtrante.

Il filtro pressa si utilizza per filtraggio di scarichi industriali galvanici, mordente e altri processi metallurgici, in fase finale per la disidratazione dei sedimenti dopo il condensamento e trattamento con reagente.

Filtro pressa tipo KMR possono essere utilizzati tessuti filtranti con una resistenza meccanica alla rottura minima di 285 kg.

Designazione convenzionale:

  • K — Filtro pressa a camera con piastre orizzontali
  • M — Filtro pressa con spremitura meccanica
  • P — Raccolta dei sedimenti attraverso tela ascendente
  • 25 — area superficie di filtraggio, m2
  • 1 — non ermetizzato con attrezzature elettriche industriali
  • K — acciaio resistente alla corrosione
  • 1 — acciaio inox resistente alla corrosione

Esempio: KMP 25-1K-1
Produzione e fornitura tipologie e misure — DIN

Caratteristiche tecniche del filtro pressa
Tipo KMP 2,5 KMP 5 KMP 10** KMP 12,5 KMP 22** KMP 25
Area di superficie di filtraggio, m2 2,5 5 10 12,5 22 25
Volume superficie della camera, m2 0,11 0,22 0,51 0,55 1,19 1,1
Pressione, MPa (kgf/cm2):
  • Di lavoro (sospensione, liquido di lavaggio, aria,
    acqua, durante spremitura con diaframma), non più di
1,6 (16) 1,6 (16) 1,6 (16) 1,6 (16) 1,6 (16) 1,6 (16)
  • liquido di lavaggio per degenerazione dei tessuti, non più di
0,3 (3) 0,3 (3) 0,3 (3) 0,3 (3) 0,3 (3) 0,3 (3)
  • all’interno del sistema idroguida
2 (20) 2 (20) 2 (20) 2 (20) 2 (20) 2 (20)
  • olio all’interno del sistema di stringimento idraulico
15 (150) 15 (150) 15 (150) 15 (150) 15 (150) 15 (150)
Temperatura del filtraggio in ambiente К(°C) 278–353
(5–80)
278–353
(5–80)
278–353
(5–80)
278–353
(5–80)
278–353
(5–80)
278–353
(5–80)
Spessore massimo dei sedimenti, mm 35 35 45 35 45 35
Carico massimo di sedimento umido, kg/m2xh 110 110 110 110 110 110
Potenza installata, KW, non più di 28,3 28,3 28,3 28,3 28,3 28,3
Potenza assorbita, KW, non più di 24 24 24 24 24 24
Alimentazione elettrica con neutro a terra:
  • Tensione, V
380 380 380 380 380 380
  • Frequenza, Hz
3–50 3–50 3–50 3–50 3–50 3–50
Dimensioni
  • lunghezza, mm
2910 2910 3980 3980 3980 3980
  • larghezza, mm
1950 1950 2350 2350 2350 2350
  • altezza, mm
2550 3300 3100 3100 4200 4200
  • peso*, kg
5750 6930 11700 11200 15000 15250

Nota:
* Per filtropressa, in acciaio carbonio
** Filtro pressa per filtraggio leggero delle parti sospese

Descrizione tecnica del filtro pressa

Il filtro pressa è costituito da una serie di piastre filtranti orizzontali posizionate fra quella di spinta e di pressione. Sulla piastra di appoggio e’ installato un meccanismo di chiusura a pressione idraulica con fissaggio a cuneo che esegue il sollevamento, ispessimento e abbassamento del gruppo piastre filtranti. Le piastre di spinta e appoggio del filtro pressa sono collegate con un serraglio. Il tessuto filtrante a forma di nastro senza fine zig-zag e posizionato fra le piastre filtranti. Il movimento del tessuto filtrante scarica i sedimenti ed effettua la loro rigenerazione attraverso lo spostamento del tessuto mediante un dispositivo a trasmissione che contiene i rulli di comando e pressione. Il rullo di comando viene attivato con elettromotore attraverso trasmissione a cinghia trapezoidale e riduttore. All’interno della camera di rigenerazione sono installati i tubi d’irrigazione per lavaggio a getto d’acqua dei teli e le lame (raschiatori). La stesura del tessuto si effettua con un meccanismo di tiraggio fissato tra la trasmissione di spostamento tessuti e la piastra di spinta. La catena e meccanismo posizionato acquisiscono il movimento dall’idromotore.

Il rullo di regolazione è stato progettato per eliminare gli spostamenti dei tessuti di filtraggio correspettivamente alle piastre filtranti. La piastra di appoggio, bancale, camera di rigenerazione e trasmissione spostamento dei tessuti sono montati su un telaio comune. Su uno dei serraggi e’ installato il collettore per fornire l’acqua al diaframma.

La piastra filtrante è composta da due parti: la parte superiore — il corpo (camera del filtro) e inferiore — telaio (camera del filtraggio).

Il corpo del filtro pressa è progettato per la raccolta e la rimozione del liquido e ha un fondo, pareti laterali e una base di drenaggio tipo separatore a bronzine. Il telaio ha la funzione di camera di filtraggio dove si forma ed essicca il sedimento. Tra il corpo e il telaio e’ collocata la membrana in gomma che serve per la spremitura (pessatura) del sedimento. Il meccanismo di stringimento comprime le piastre e sigilla le camere del filtro. Quando le piastre dal filtro pressa sono compresse la sospensione sotto pressione entra nella parte inferiore di ciascuna piastra — camera del filtro. La parte liquida passa attraverso il tessuto, la base di drenaggio e un collettore di scarico uscendo dal filtro pressa. La parte solida trattenuta dal tessuto filtrante, viene pressata e lavata. Il liquido di lavaggio entra nella camera attraverso un collettore di alimentazione, il filtrato del lavaggio viene rimosso dal filtro pressa attraverso l’uscita del collettore.

Dopo il lavaggio il sedimento viene di pressato di nuovo con diaframmi in gomma, asciugato con aria compressa e scaricato durante l’apertura del filtro pressa. Le piastre si sollevano su agganci speciali, mentre viene attivata la trasmissione spostamento dei tessuti il sedimento viene portato fra il tessuto e le piastre dopo di che scaricato dentro una tramoggia presente su entrambi i lati del filtro. Il tessuto viene tirato attraverso la camera di rigenerazione e lavato, il filtro pressa si restringe di nuovo e il ciclo si ripete. Durate le fasi il processo e la sequenza e’ determinata sperimentalmente o dai risultati di funzionamento del filtro KMP su una sospensione simile.

Il filtro pressa serie KMP ha tre tipi di configurazione sul materiale a contatto con l’ambiente di lavoro: in acciaio al carbonio — per la filtrazione delle sospensioni neutre e alcaline, in acciaio resistente alla corrosione — per il filtraggio delle sospensioni aggressive, in lega al titanio VT 1–0 — per il filtraggio delle sospensioni aggressive. I filtri pressi della serie KMP vengono forniti con apparecchiature elettriche industriali e in ambienti esplosivi con classe di protezione non inferiore V3T3 con un sistema di controllo basato su relè elettrici ed elementi pneumatici (per categorie di locali BI-aBII-a), e anche su microprocessore.

I vantaggi principali del filtro pressa CMR rispetto a soluzioni analoghe, la società ENCE GmbH (ЭНЦЕ ГмбХ) garantisce:

  • Rapido riadattamento di filtro pressa
  • Riduzione del tempo tecnologico della filtrazione
  • Alta produttività di filtraggio
  • Presenza dei sistemi di gestione e controllo tradizionali e di microprocesso
  • Dispositivi di sicurezza all’avanguardia
  • Assistenza tecnica immediata

Queste caratteristiche rendono il filtro pressa indispensabile in molti settori, tra cui industria carbonifera, mineraria, metallurgia, chimica, settore metalmeccanico energetico.

La società di ingegneria ENCE GmbH (ЭНЦЕ ГмбХ) offre una vasta gamma di altri tipi di sistemi di filtrazione e filtro elementi che vengono utilizzati daiclienti nei settori del petrolio, chimica, metallurgia e в dell’energia.

I nostri specialisti sono sempre pronti ad aiutarvi

I nostri ingegneri vi consiglieranno e vi forniranno ulteriori informazioni tecniche riguardo le attrezzature proposte per l’estrazione e il trasporto di petrolio e gas.

Vi preghiamo cortesemente di inviare al nostro ufficio tecnico le vostre richieste riguardo le attrezzature per l’estrazione e il trasporto di petrolio e gas.